Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

 

Le perle akoya sotto il marchio Mikimoto sono da sempre il perfetto esempio di perfezione e bellezza assoluta, un metro di valutazione e confronto per tutte le altre perle prodotte nel mondo; questo stesso concentrato di perfezione ed eleganza ha colpito moltissime celebrità e la la famosa collana appartenuta a Marylin Monroe ne è un perfetto esempio.

Sebbene una famosa canzone della stessa diva recitasse “i diamanti sono i migliori amici di una donna”, questa meravigliosa collana è stata di fatto uno dei gioielli più belli (e veri) che la donna abbia mai posseduto, un pezzo di alta gioielleria tanto semplice quando carico di sentimenti legati al suo matrimonio e al periodo più bello e felice della sua vita.

Regalatale dal secondo marito, il famosissimio giocatore di baseball Joe DiMaggio, durante la loro luna di miele in Giappone nel 1954, questa splendida collana è composta da 44 perle akoya che si stendono su una lunghezza di 41 cm circa, coronata da un’elegante chiusura in oro con il tradizionale marchio della casa produttrice. Nonostante il matrimonio si sia tragicamente concluso solo nove mesi dopo, la diva indossò la stessa collana durante il divorzio avvenuto a Santa Monica in California.

Dopo essere stato donato dalla stessa diva alla sua drama coach Paula Strasberg, questo gioiello è passato dalle mani della figlia di quest’ultima la quale ha infine deciso di riportalo al suo luogo di origine, la casa di produzione Mikimoto: dal 1998 Mikimoto (America) Co, Ltd. ha esibito questa collana in moltissimi paesi grazie ad un’esibizione mondiale itinerante finanziata dal Museo di Storia Naturale di New York.

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

3 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata