Categoria ‘perle di saggezza’

20
Ott

Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

 

Per i paesi in via di sviluppo, l’industria è stata spesso equiparata allo sfruttamento. Per secoli, minerali, legname, petrolio e altre industrie hanno lasciato poco dietro di sé ad eccezione di ricche élite, di imprese straniere arricchite, e di un disastro per le generazioni future.

 

coltivazione perle nelle Isole Fiji. Ph. by Laurent Cartier

coltivazione perle nelle Isole Fiji. Ph. by Laurent Cartier

 

Manutenzione ostriche

Manutenzione ostriche

 

Forse la coltivazione delle perle sarà differente, sostengono due ricercatori dell’Università del Vermont, Laurent Cartier e Saleem Ali. Il mercato multi-miliardario delle perle promette un modello economico sostenibile per alcune nazioni costiere e insulari. Richiedendo acque incontaminate, lavoro attento e controllo continuo, gli allevamenti di perle incentivano un ambiente pulito e una forte domanda di lavoro in luoghi con poco di entrambi. “La coltivazione delle perle può essere una delle forme più redditizie di acquacoltura” in isole remote con “opportunità economiche molto limitate”, scrive la coppia sul giornale Solutions.

 

Fondali marini Polinesia Francese. Ph. by Laurent Cartier

Fondali marini Polinesia Francese. Ph. by Laurent Cartier

 

preparazione ostriche

preparazione ostriche

Inseminazione ostriche. Ph. by Laurent Cartier

Inseminazione ostriche. Ph. by Laurent Cartier

 

Al momento, le perle sono uno dei prodotti più preziosi delle isole del Pacifico, generano maggiori entrate rispetto a qualsiasi altra industria  ad eccezione del turismo, in luoghi come Tahiti nella Polinesia francese.

 

Finora le ostriche da perla sono cresciute ovunque vi fossero acque calde a nutrirle. Dalla Cina agli Emirati Arabi, una crescente domanda globale ha contribuito a favorire l’espansione dell’industria e un esiguo ma crescente interesse per le materie prime del commercio controllato o etico. Dal momento che le perle sono testate come un nuovo modello per generare opportunità economiche proteggendo contemporaneamente gli ecosistemi, questo potrebbe cambiare. Una “recente e timida storia di successo” sta emergendo negli Stati Federati della Micronesia dove la coltura delle perle ha coperto la perdita di introiti dalla pesca di barriera dopo la creazione delle zone con divieto di pesca e le aree marine protette.

 

Un report dal Programma Ambiente delle Nazioni Unite afferma che collegare il benessere economico ed ambientale è un buon affare ” c’è un chiaro collegamento tra l’eradicazione della povertà, la protezione ed il ripristino dell’habitat delle risorse di pesca marina e della biodiversità.”

 

il raccolto della coltivazione

il raccolto della coltivazione

19
Set

Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

Ordina le ostriche per cena e torna a casa con cinque perle.

 

Ostriche

Ostriche

 

Era questo infatti il titolo che precedeva un articolo pubblicato qualche giorno fa  da Tgcom24 riferendosi ad una notizia davvero molto curiosa.

Pare infatti che alcuni avventori di un ristorante di pesce abbiano avuto l’incredibile sorpresa di trovare all’interno delle ostriche che avevano ordinato alcune perle, cinque per l’esattezza e oltretutto una più grande dell’altra.

 

 

perla naturale

perla naturale

 

Alla lettura della notizia come previsto s’è scatenato il finimondo da parte dei lettori che hanno cercato on-line informazioni riguardanti l’ipotetico valore delle perle fortunatamente trovate.

Prendo spunto da questo evento sicuramente insolito per rispondere a molti di voi che spesso mi chiedono il valore dell perla naturali.

 

Benché rarissime le perle naturali non sono sempre straordinarie come si potrebbe essere portati a credere.

Sono soggette come qualsiasi altro prodotto naturale esistente nel mercato a parametri di classificazione e valutazione.

 

 

perle naturali nell'ostrica

perle naturali nell’ostrica

Volendo essere molto chiari e sintetici, funziona un po come quando andate dal vostro negozio di frutta e verdura e trovate la stessa mela in tre prezzi diversi.

 

Ovvio, si chiamano tutte  e tre mele e magari sono tutte e tre della stessa famiglia ma c’è qualcosa che le rende diverse l’una dall’altra in modo inequivocabile.

Anche voi che non siete probabilmente degli esperti agricoltori vi sarete facilmente accorti che quella più costosa quasi certamente avrà una buccia lucida ed intonsa, è magari sarà anche di una dimensione abbastanza grande ed ovviamente non avrà nessun tipo di impurità o marcescenza.

 

Questo solo per dire che è evidente anche dalle scelte di tutti i giorni che non ci si può riferire alla sola parola “perla”. E’ sempre  necessario fare una valutazione attenta che ne definisca gli aspetti di rarità e qualità.

 

Sono solito rispondere a chi mi chiede quanto costa una bella perla con una battuta che costringe sempre i miei interlocutori ad una riflessione.

 

Rispondo infatti ..”sai quanto costa un paio di scarpe?”

 

La logica è sempre la stessa non trovate?

 

Si chiamano tutte scarpe ma sappiamo benissimo che la forbice di prezzo può essere enorme.

 

Se non si ha idea di cosa chiedere quando si è interessati ad una perla, una collana o anche un gioiello con perle consiglio sempre di partire dal budget di spesa che si ipotizza di impiegare.

 

Una volta identificato, chi vi servirà dovrebbe poter essere in grado di farvi scegliere attraverso proposte diverse che possono spaziare dalle forme ai colori e le dimensioni e comunque in tutte quelle caratteristiche che ne determinano il valore.

 

Se ad esempio avete un budget di 500 Euro,  si possono senz’altro ipotizzare molte variabili.

 

Mettiamo siate interessati ad una collana, con 500 Euro potreste  scegliere tra una d’acqua dolce di media grandezza (7-8 mm) oppure per una piccola Akoya giapponese (6-7 mm).

Nello prezzo molte potreste avere altre alternative però! Più rotonda ma più piccola di dimensione o al contrario più “barocca” con una dimensione maggiore.

 

Il concetto che voglio trasferirvi è semplicemente questo. Non fate mai una domanda per la quale non c’è una risposta o quantomeno rischiate di averne una senza senso ma sopratutto fatela ad un professionista che vi sappia aiutare nella vostra scelta.

 

31
Mar

Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

I gioielli di famiglia

Recentemente mi capita quasi quotidianamente di dover rispondere dalle pagine del blog a richieste di persone che mi chiedono ilvalore delle loro perle poiché è loro intenzione rivenderle.

Questo mi spinge a scrivere di quest’argomento che è senz’altro derivante da una situazione economica per molti divenuta incerta e che quindi stimola in alcuni la volontà di disfarsi dei “gioielli di famiglia” a volte mi permetto di dire anche in modo un po inavveduto e frettoloso.

Senz’altro la presenza sul nostro territorio degli oramai tantissimi “Compro oro” nata in concomitanza ai cambiamenti economici degli ultimi anni ha creato la possibilità per chi lo desiderasse di trasformare in liquidità i propri gioielli.

Sorvolo  sulla “dubbia” convenienza di questo tipo di operazioni poiché la disamina sarebbe lunga e complessa e mi porterebbe a inoltrarmi in un ginepraio nel quale non ho voglia d’entrare.

Voglio invece rispondere  in modo chiaro e spero esaustivo a tutti coloro che probabilmente pensano di poter ricavare liquidità anche dalla vendita delle perle.

A differenza dei gioielli in oro, le perle non vengono valutate e liquidate in funzione del loro peso ma sono stimate con parametri molto diversi.

E’ abbastanza semplice immaginare che i commercianti dei “compro oro” portino a fondere i gioielli acquistati e che ne ricavino del metallo da rivendere a loro volta.

compro oro_ transazione

liquidazione gioielli in oro

Con le perle questo non ha nessun senso ovviamente!

L’argomento si potrebbe chiudere qui ma in realtà c’è dell’atro che occorre sapere.

Le perle, come spesso ricordo attraverso i miei post, sono un prodotto naturale ed in quanto tale soggetto a valori determinati da svariati fattori.

doppio filo a scalare di perle natuali

doppio filo a scalare di perle natuali

perle Akoya

perle Akoya

Se ad esempio la vostra collana di perle è particolarmente rara perché composta di perle naturali e/o di perle coltivate con tecnica naturale ma di particolare rarità, in quel caso  esiste una possibilità d’interesse che comunque non rientra in quello dei famosi “Compro oro” sopra citati appunto poiché nel migliore dei casi non ne capirebbero  il reale valore e quindi non saprebbero cosa farsene!

perle naturali

perle naturali di varia provenienza

C’è invece la possibilità che esperti del settore abbiano richieste per articoli eccezionali quali quelli sopra menzionati!

Quando al contrario  ci troviamo di fronte a gioielli di tipo più comune allora diventa molto più complicato trovare interesse da parte degli operatori.

I negozianti solitamente non rientrano gioielli con perle usate e quindi questa categoria è facilmente escludibile dall’elenco dei potenziali  interessati al riacquisto o anche ad una sorta di permuta.

In rari casi ci sono alcuni antiquari che ne considerano la  possibilità ma anche qui niente di garantito!

C’è poi  la possibilità della vendita tra privati ma in questo caso si pone il problema della valutazione! Aspetto senz’altro risolvibile salvo che questa non risulti essere  maggiore del valore del gioiello!

In realtà è difficile che accada ma può succedere anche questo…

Come si può facilmente capire vender le proprie perle usate non è esattamente  facile benché non certamente impossibile!

Pensi quindi di volerti veramente disfare d’un gioiello che il più delle volte ha un valore affettivo maggiore di quello economico?

Capisco la necessità che in alcuni casi ci porti a prendere decisioni di questo genere ma sono anche convinto che sia nei casi di vendita di gioielli in oro o di perle si stiano sottovalutando gli effettivi vantaggi economici dimenticando appunto quelli di carattere puramente affettivo.

30
Lug

Alle volte le mode e le tendenze del momento impongono alle donne orecchini pendenti e pesanti, non sempre comodi da indossare….

Come rendere il tutto più sopportabile?

Ecco in quattro punti i problemi più comuni e le possibili soluzioni.

Sharon Stone

Sharon Stone

» Continua

12
Feb

La Cina si fregia da moltissimo tempo della produzione di bellissime perle le quali, di anno in anno, riescono a migliorare sia in qualità che in bellezza, dando quindi prova delle straordinarie capacità dei produttori cinesi. Ancora una volta questi ultimi non si smentiscono, introducendo un nuovo mollusco nella loro produzione.

Negli ultimi anni la produzione di perle freshwater ha subito un netto miglioramento in grandezza, forma e colore guadagnando anche un sostanzioso aumento nella produzione stessa. Ma da dove arrivano questi notevoli miglioramenti?

Nonostante l’uso effettivo di questo nuovo mollusco sia iniziato solo qualche anno fa, quest’ultimo è già responsabile della produzione di quasi il 30% del raccolto totale: conosciuto con il nome di “pond butterfly mussel” (o ikecho) la Hyriopsis schlegeli altri non è che il mollusco Biwa, responsabile della produzione delle omonime perle e nominati per la prima volta in un giornale scientifico che ne spiegava l’alto potenziale perlifero insieme alla loro longevità e conseguente capacità di produrre perle migliori.

Ma i ricercatori cinesi sono andati oltre, incrociando l’esemplare Biwa con il tradizionale mollusco triangolare usato dai produttori per la nucleazione e produzione delle perle, dando vita ad un ibrido che si adatta perfettamente ai bisogni della coltura fornendo le caratteristiche migliori per agevolare la produzione. Assieme all’introduzione di questo particolare ibrido viene alla luce anche una nuova tipologia di perla, la CBSB.

Questa perla, il cui acronimo significa “coin-bead/spherical bead“, è chiamata anche “cometa” a causa della sua particolare conformazione avente una sorta di protuberanza nacreica simile ad una coda, rendendola qui in parte liscia e sferica e in parte irregolare e schiacciata.