Categoria ‘Presentazione’

29
Dic

Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

Il mio lavoro ha molte sfumature…un po come certe perle meravigliose che ho la fortuna di selezionare.

Quella della quale ho pensato di parlarvi oggi è  riferita ad una gradita sorpresa regalatami da alcuni amici tanto bravi quanto simpatici che mi han fatto una gradevole sorpresa qualche tempo fa capitando nel mio show-room con tanto di operatore munito di telecamera.

Nino Carollo (detto Cecco) con Katia Riparelli di EdenTV 86 e Lorena Ramin titolare di SayLove, la nota agenzia specializzata in creazioni di eventi, matrimoni e unioni civili.

Bella e piacevole chiacchierata che mi ha permesso di presentare le collezioni  che propongo attraverso lo shop on line www.genisi.com e che sono comunque visibili su appuntamento anche presso lo show-room di Altavilla Vicentina.

Vi invito a guardare il filmato girato in quell’occasione; perle a parte c’è di che divertirsi..i miei amici sono davvero simpatici.

 

13
Set

Recentemente, in occasione d’una serata riservata alle socie Fidapa di Vicenza,  ho avuto il piacere di conoscere e  l’onore di essere intervistato dalla giornalista  Ivana Cenci del noto magazine on-line Veraclasse.

 

Pubblico un estratto ed il link dell’intervista che mi ha visto protagonista.  

 

..”quando lo si sente parlare del mondo delle perle lo sguardo gli si illumina ed un dolce sorriso gli attraversa il volto: “Un filo prezioso lega la mia storia a quella della perla”, racconta.

 

Ringrazio ancora Ivana Cenci e tutta la redazione di Veraclasse per avermi ospitato sul loro magazine.

 

http://www.veraclasse.it/12027/people/intervista-ad-adriano-genisi-luomo-dal-cuore-di-perla/

 

Adriano Genisi

Adriano Genisi

 

 

 

02
Feb
Adriano Genisi

Adriano Genisi

In questi anni ho investito molto tempo nello studio del prodotto e nelle collaborazioni con produttori affidabili alla ricerca della creazione di standard qualitativi che potessero essere ripetibili e che permettessero a chiunque di accostarsi all’acquisto di questa gemma con serenità.

Le perle si sa sono gemme naturali e benché a volte ci possano sembrare tutte identiche, è importante sapere che in realtà non esiste una perla identica all’altra. Si è vero, a volte sono molto simili tra loro, ma certamente mai perfettamente identiche. Infatti, come per altre magie della natura, anche nel caso delle perle, benché indotte dall’uomo, è giusto ricordare ci si trovi di fronte a piccoli miracoli unici!

Oggi è l’uomo a provocare il processo della nascita della perla ma non dobbiamo dimenticare che comunque la loro crescita avviene nei laghi d’acqua dolce o in acqua di mare e quindi in ambienti assolutamente naturali.

Adriano Genisi

Adriano Genisi

L’amore e la conoscenza delle perle mi da il privilegio di farle conoscere a tutti coloro che per motivi di lavoro o per pura curiosità personale ne siano interessate. Ho l’opportunità infatti di tenere seminari di formazione sulla storia e la merceologia e da qualche tempo di poter proporre le mie creazioni dedicate ai tantissimi estimatori di questa gemma straordinaria.

La “mission” è di poter far innamorare tutti e quando dico tutti non escludo davvero nessuno! Donne e uomini di ogni età ed estrazione sociale.

C’è davvero una perla per tutti e sono certo che  anche il più scettico tra gli scettici riuscirebbe a sorprendersi per l’enorme  varietà di colori e forme esistenti e  sopratutto per la loro possibilità d’essere interpretate.

Gioielli  sontuosi o semplici accessori moda da indossare con disinvoltura in ogni momento  della propria giornata.

Provare per credere.

 

South sea pearl

South sea pearl
South sea pearl
20
Dic

La perla. Una gemma di origini organiche con una natura affascinante e alquanto contrastante: a prima vista la perla può sembrare una cosa semplice per quanto bella possa essere, ma in realtà la nascita stessa di questa gemma è un evento affascinante e quasi miracoloso.

Da sempre considerata la quintessenza del lusso e della semplicità, la perla ha affascinato per secoli l’uomo, dai semplici indigeni ai più grandi imperatori della storia, e il suo mercato al giorno d’oggi è in costante fermento. Per questo motivo il China Gold News mi ha gentilmente chiesto di essere intervistato in quanto stimatore di perle in Italia.

Nonostante il quasi miracoloso sviluppo di questo settore nell’ultimo 20ennio, il divario è ancora grande proprio a causa dei drastici cambiamenti avvenuti in così poco tempo; le perle Akoya e le australiane South Sea sono da sempre il fondamento del mercato perlifero, le prime in maniera speciale data la loro primissima coltivazione nata dalla mente e dal cuore di Kokichi Mikimoto, il fondatore della coltivazione delle perle.

Ma a metà degli anni ’90 le perle freshwater hanno sfidato questa loro posizione dominante, costringendo le ormai consolidate Akoya a cedere una parte di mercato a queste nuova tipologia coltivata nel sud della Cina, spopolata in fretta grazie al loro prezzo accattivante e alla loro conseguente accessibilità, dando vita in breve tempo ad una vera e propria rivoluzione dell’industria perlifera.

Oggi tutti possono comprare una collana proprio per merito delle perle freshwater. Perché? Perché le condizioni richieste per la coltivazione delle perle freshwater sono meno difficili che per gli altri tipi di perle, e tutto questo va a beneficio di produttori, rivenditori e clienti finali, ed è innegabile in fatto che il veloce sviluppo di questa tipologia di perle sia dovuto alla sempre più crescente domanda interna che rappresenta un’ulteriore spinta per i coltivatori. E ora, come ho avuto modo di appurare io stesso, la maggior parte dei clienti grida “amo le perle freshwater“.

Gli anni passano e le capacità cinesi di produzione si affinano – grazie anche ad ingenti investimenti su nuove tecniche -, riuscendo infine a migliorare la qualità del prodotto finale a discapito – anche se in maniera lieve – della quantità di materiale prodotto. Ma, se le freshwater subiscono un leggero calo, le Akoya soffrono di un calo più drastico anche a causa degli stretti controlli a cui è sottoposta la produzione, i quali hanno dato luogo ad un ulteriore miglioramento della qualità di queste ultime.

Sebbene la Cina abbia iniziato a produrre le pregiate Akoya (chiamate South pearls) e la stessa produzione delle freshwater richieda meno tempo – con una conseguente disponibilità più immediata – il mercato è comunque instabile e anche ad una persona con 20 anni di esperienza come me a volte risulta difficile prevedere in maniera precisa l’andamento di questo settore.

Ma ho comunque un’opinione precisa di una possibile tendenza futura, grazie anche alla sicurezza che questo settore può solo crescere in maniera costante.

Non solo le perle ma anche il design dei gioielli fatti con queste magnifiche gemme cambia a seconda del mercato in cui vengono inseriti: in Italia prevale lo stile europeo (il quale se è ad esempio in oro il design tenderà ad essere pulito e senza inutili aggiunte), ma in generale il singolo gioiello raccoglie l’influenza di culture diverse, indicando quindi non solo i gusti del cliente ma anche un’espressione culturale globale.

Una cosa molto particolare di cui mi fa piacere parlare è la nuova tecnica 3D che viene utilizzata per mostrare il prodotto finale al cliente, in maniera da far visualizzare in maniera concreta il gioiello ancora prima che venga realizzato così da assicurarsi che i gusti del cliente siano rispettati in pieno.

27
Set

Le perle adornano da secoli il collo di nobili, re e regine, ma il loro uso non è mai stato legato strettamente solo al mondo della gioielleria, al contrario le perle – e la madreperla – sono impiegate da secoli in moltissimi altri campi come in medicina, cosmesi e vernici.

Lo smalto Gofun è un prodotto tipico di Kyoto con una lunga storia alle spalle: l’azienda di produzione, la Ueba Esou, fu fondata nel lontano 1751 e da allora produce vernici e pitture di alta qualità a base di polvere di madreperla (da qui il termine Gofun).

Usate principalmente per dipingere pregiate bambole di porcellana, maschere per il teatro e soffitti di templi e santuari, questa particolare vernice è diventata uno smalto adatto alla cura delle unghie grazie agli ingredienti totalmente naturali usati nella sua produzione, che lo rendono adatto a chiunque, dalle donne incinte, agli anziani, ai bambini.

L’assenza di solventi e siliconi ne assicura la totale assenza di odore e la grande traspirabilità oltre a tempi di asciugatura molto brevi. Le sue qualità a impatto ecologico quasi nullo ne fanno un prodotto naturale da usare senza avanzarne residui, diventando per questi validi motivi un perfetto souvenir della città di Kyoto e un bellissimo regalo.