Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

Desidero in questo post approfondire alcuni aspetti riguardanti le perle australiane, o South Sea, di cui gia ho avuto modo di parlare. La classificazione ufficiale delle perle australiane si basa sul criterio A-D grading il quale ne contempla gli aspetti di rarità riferiti a superficie e lucentezza. Il sistema A-D grading valuta le perle secondo una scala di valore che va da A (livello massimo) a D ed è utilizzato esclusivamente per valutare la qualità delle perle South Sea e le perledi Thaiti. Sebbene tale sistema di valutazione sia un sistema standard nei paesi produttori, ci sono ad oggi diversi paesi che nel commercio di tali perle utilizzano il sistema AAA-A.

Di seguito la classificazione del sistema di valutazione A-D

Top gem: lucentezza eccellente e assenza di imperfezioni
A: Perla di grande lucentezza e imperfezioni minime, su meno del 10% della superficie.
B: Livello di lucentezza medio-alto. Imperfezioni che non superino il 30% della superficie.
C: Lucentezza media e imperfezioni su non più del 60% della superficie.
D: Può avere leggeri difetti sul 60% della superficie o difetti profondi su meno del 60% della superficie; oppure una combinazione di difetti minimi e più marcati purchè non superino il 60% della superficie. A questo livello la lucentezza è irrilevante poichè anche la perla più lucente viene classificata D laddove le imperfezioni superino un certo livello. Le perle otre la D non sono considerate accettabili per l’utilizzo in gioielleria.

Trattandosi delle perle coltivate più rare nel mercato, le perle australiane sono di conseguenza anche le più costose. Non è comunque detto che non si possa godere di queste gemme anche a costi più accessibili se solo non si pretende un grado di rarità di pulizia, di superficie e di forma esasperati.

Ad esempio è possibile acquistare una principessa di perle South Sea di qualità B, del diametro di 9/10 mm a poco meno di 5000 €

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata