Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

 

La perla Abernathy

Le perle sono da sempre tra le gemme più ricercate e venerate ed il fascino che queste hanno esercitato nei secoli su personaggi più o meno noti è tuttora indiscusso. Certamente l’avvento delle perle di coltura ha reso più accessibili queste gemme che prima erano di appannaggio di una ristretta elite di fortunati.
Le perle naturali che rivestano un valore commerciale, formatesi all’interno dell’ostrica in modo accidentale, dunque senza alcun intervento da parte dell’uomo, sono estremamente rare. E la storia di questa gemma è costellata di esempi passati alla storia per la loro rarità ed inestimabile valore. Oggi desidero parlarvi di Abernathy, soprannominata affettuosamente “little Willie”.
E’ stata trovata nel fiume Tay, un fiume dalle acque piuttosto agitate. Prende il nome di Abernathy (così come il soprannome) dal pescatore di perle che l’ha scoperta nel 1967: William Abernathy.
La Scozia è da sempre famosa per le sue perle d’acqua dolce, e alcuni storici sostengono che sia stata proprio l’alta qualità di queste perle, una delle principali ragioni che portarono Giulio Cesare ad invadere la Gran Bretagna.
L’eccezionalità della perla Abernathy non sta solo nelle sue notevoli dimensioni ma anche nella forma, nel colore e nella superficie eccezionalmente luminosa. E’ proprio la combinazione di tutte queste caratteristiche l’ha resa una delle perle più famose al mondo.
Non necessariamente le dimensioni sono indice di qualità e valore in una perla, che devono essere rapportate anche al peso. Così può capitare che perle di minori dimensioni rivestano un valore maggiore di altre più grandi, proprio in virtù della migliore qualità della loro massa. Abernathy ha un diametro di circa 12,5 mm che la rende una perla di medie dimensioni, se paragonata ad altre perle naturali. Il peso è di 2,2 gr, equivalente a 11 carati.
La forma di Abernathy è perfettamente sferica, la forma più desiderabile per una perla, ma estremamente rara nelle perle naturali d’acqua dolce.
Il colore è di base bianca con una leggera sfumatura rosa.
La lucentezza, piu apprezzata tra tutti i fattori che determinano la bellezza di una perla, è notevole, quasi paragonabile a quella di una perla di acqua salata.
Prendiamo infine in analisi l’ultima tra le caratteristiche che rendono tale una perla di qualità: le imperfezioni sulla superficie.
Abernathy è apparentemente priva di imperfezioni, ovvero non presenta difetti visibili ad occhio nudo.
Dopo la sua scoperta nel 1967,  Abernathy  fu venduta per una somma non precisata ai proprietari della gioielleria Cairncross di Perth, che l’hanno messa in esposizione permanente presso il loro negozio. Da allora la gemma è stata visitata da una moltitudine di visitatori provenienti da tutto il Regno Unito e non solo. Le voci in circolazione che volevano la perla venduta nel 1992 risultano infondate. Attualmente la gioielleria Cairncross è una delle uniche due gioiellerie in possesso della licenza rilasciata dalla SNH che permette la vendita di perle pescate prima del 1998 (anno in cui le ostriche d’acqua dolce hanno guadagnato piena protezione in qualità di specie in via di estinzione)

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata