Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

 

La Cina. Un paese misterioso, ricolmo di tradizioni, leggende e una storia millenaria.
Nel campo delle perle la Cina al giorno d’oggi è una “super potenza“, grazie alla massiva quantità di perle che riesce a produrre tra le quali si possono trovare veri e propri tesori.

Ma anche nei tempi antichi le perle ricoprivano un ruolo importante nella cultura cinese, apprezzate e conservate come preziosi tesori esclusivamente riservati ai nobili di alto lignaggio e alla corte reale: la corte Qing rinominò tutte le perle prodotte dal bacino del fiume Songhuaperle dell’Est”, ritenendole tra le decorazioni di più alta qualità per i gioielli reali.

La superficie, di solito ricoperta di uno strato semitrasparente, aveva una texture solida e una forma rotonda con un lustro specialmente lucido in quelle di grandezza superiore alla norma. Le donne indossavano orecchini adornati di perle, oro, giada e pietre preziose sin dalla dinastia Han, e questi monili servivano allo stesso tempo a determinare il livello e l’importanza di una concubina: la regina indossava tre paia di orecchini con perle dell’Est, mentre le concubine solo uno, giusto per accompagnare l’elegante vestito.

Alcuni di questi bellissimi gioielli sono giunti fino a noi ancora intatti e, nonostante l’ingiallimento causato dal tempo e dall’essere stati indossati molto – da cui nasce anche il famoso proverbio cinese “uno invecchia come una perla diventa gialla” -, mantengono intatta la loro straordinaria bellezza dettata dalle perle, sia dell’Est che a chicco di riso, abbinate a corallo rosso, oro, rame e smalto.

Oggi come allora la Cina è una grande estimatrice di perle e negli ultimi 20 anni si è distinta in maniera eccezionale nella produzione di queste ultime grazie alle grandi agevolazioni economiche e amministrative ricevute per lo sviluppo della coltivazione delle perle, dando quindi origine a centinaia di piccole aziende e catapultando la Cina ai vertici dei mercati perliferi come grande produttrice di perle (basti pensare alle 1600 tonnellate di materiale prodotto solo nel 2007).

Queste bellissime gemme naturali dalla straordinaria bellezza fanno quindi parte da sempre della cultura cinese, sia in passato come bellissimi gioielli degni della corte imperiale, sia ai giorni nostri come una delle principali fonti di guadagno dell’intero Paese.

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

2 Risposte

    • Adriano

      Salva Mara, non ho mai avuto modo di trovare qualcuno che riproduca questi gioielli.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata