Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

 

Perle Akoya

Sono perle d’acqua salata, coltivate storicamente nei mari del Giappone, ma diffusesi ultimamente anche in Cina, Vietnam e Korea del Sud. Sono le perle considerate “classiche”, quelle più apprezzate dalla gioielleria e le più adatte per i braccialetti o il classico filo di perle. Il loro diametro è limitato, va dai 2 ai 10 mm al massimo, ma le caratteristiche che le rendono così apprezzate sono la lucentezza e perfezione della superficie. Generalmente l’80% di queste perle di coltura risulta quasi totalmente privo di caratteristiche naturali ed evidenti imperfezioni di superficie e per la maggior parte si tratta di perle dalla forma sferica (in percentuale molto maggiore rispetto alle perle coltivate dei mari del sud o d’acqua dolce). Anch’esse possono comunque assumere forme differenti: a goccia, ovale o a bottone. Sono di colore bianco con sfumature che vanno dal crema al rosa o il classico argentato. Più raramente assumono anche toni dorate. Il loro prezzo è generalmente maggiore rispetto alle perle d’acqua dolce (anche in virtù del fatto che vengono prodotte in numero minore , considerato che l’ostrica Akoya è un mollusco relativamente produttivo).
Si tratta di perle nucleate rese popolari all’inizio del 1900 grazie al metodo di coltivazione introdotto da Kokichi Mikimoto. L’ostrica da cui provengono è la Pinctada martensiide fucata, un mollusco di modeste dimensioni che rispetto alle altre varietà può sopportare fino ad un massimo di 3 nuclei innestati contemporaneamente. Il numerò di innesti andrà comunque a variare in base alle dimensioni delle perle che si desidera ottenere.

Le Akoya sono ostriche di dimensioni relativamente modeste

Il metodo di coltivazione delle perle Akoya è il medesimo di quello delle perle d’acqua dolce e consiste nell’innesto del frammento di tessuto dell’ostrica donatrice nella gonade (l’organo sessuale dell’ostrica). A differenza di queste ultime però, le perle Akoya hanno dimensioni mediamente maggiori.
I tempi di maturazione variano dagli 8 mesi ai 2 anni, solitamente i coltivatori attendono minimo un anno per procedere con il raccolto, in virtù del fatto che il tempo è uno dei fattori che contribuisce ad aumentare le dimensioni della gemma. Altri fattori sono la temperatura dell’acuqa (le ostriche Akoya prediligono ambienti freddi, comunque non inferiore ai 13 °) e le metodologie di allevamento. Generalmente il nacre più pregiato si ottiene quando le temperature scendono lentamente dai 20 ai 15 cm.

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

2 Risposte

  1. mara

    Perle Akoya è vero che sono molto delicate? Ma per delicate esattamente che cosa si intende ne ho un paio mai messe…

    Rispondi
    • Adriano

      Salve Mara, per delicate intendo che vanno trattate con cura (come tutte le perle d’altronde..non solo le perle Akoya). La invito quindi a leggere i consigli per la manutenzione e cura che può trovare al link che allego. https://goo.gl/0Xmfuw

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata