Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

 

Le perle naturali hanno lungamente avuto un alone di mistero attorno alla loro nascita, raccontata in maniera fiabesca e “magica” coinvolgendo gocce di rugiada, molluschi galleggianti e raggi divini.
La realtà è ben diversa e – purtroppo – non ha nulla in comune con questa favola: queste preziose rarità naturali nascono dal mero caso come reazione collaterale ad un corpo estraneo.

L’infiltrazione di un qualsiasi tipo di corpuscolo (come un frammento di spugna) genera una reazione immediata ma diluita nel tempo, costringendo il mollusco a secernere la preziosa sostanza che chiamiamo madreperla la quale ricopre strato dopo strato il corpo estraneo, bloccando l’irritazione e formando allo stesso tempo un tesoro del quale lo stesso mollusco è inconsapevole. Proprio per questa nascita senza interferenza umana, la perla naturale gode di uno strato di madreperla più spesso e luminoso che vanta perlescenze e iridescenze particolari molto apprezzate nel campo della gioielleria.

Una volta formata, la perla attende solo di essere trovata dall’occhio umano per diventare parte di un meraviglioso gioiello e adornare il collo di qualche donna fortunata che potrà godere della bellezza antica e misteriosa irradiata da queste gemme nate dal cuore della natura.

Ma, andando più a fondo, di cosa è composta questa gemma naturale? E quali sono le sue caratteristiche specifiche?

Ecco qui una tabella dettagliata con tutte le caratteristiche scientifiche che definiscono la composizione e le caratteristiche specifiche della perla naturale:

Composizione chimica: aragonite e calcite (82-92%), conchiolina (4-14%), acqua (2-4%).
Formula chimica: CaCO3 + conchiolina.
Sistema cristallino: l’aragonite cristallizza nel sistema rombico e la calcite nel sistema trigonale.
Forme cristalline: minuti cristalli orientati con struttura concentrica (aragonite e calcite).
Colore: bianco, rosa, giallo, nero ma anche blu, marrone e verde.
Densità: 2,66 circa.
Indice di rifrazione: da 1,530 – 1,690.
Lucentezza: da madreperlacea a metallica.
Trasparenza: opaca.
Durezza: da 2,5 a 4,5.
Fluorescenza ai raggi UV: le perle possono essere inerti oppure rivelare una fluorescenza blu, gialla, verde o rosata se esposte ai raggi UV a 366 nm; le varietà di colore nero presentano fluorescenza da rosa a rossastra se sottoposte alla medesima radiazione.

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata