Compra gioielli e collane di perle di altissima qualità sul mio negozio genisi.com e ricevi il 10% di sconto al primo acquisto!

Nonostante l’impennata dei prezzi dell’oro, diamanti e pietre preziose di colore, le perle continuano ad avere un miglioramento della qualità e nello stesso tempo mantenere un prezzo ragionevole.

tentazione perle

tentazione perle

A mio parere, non c’è davvero momento migliore per comprare le perle e in modo particolare quelle d’acqua dolce!
A cavallo degli anni settanta e ottanta le perle erano molto più costose di oro e diamanti e, di fatto, non erano proprio così accessibili al vasto pubblico.

Pensate, anche le perle d’acqua dolce erano costose nonostante fossero di medio bassa qualità rispetto a quelle oggi presenti nel mercato!

Son sicuro molti di voi ben ricorderanno quelle un po’ irregolari a forma di “chicco di riso” comunemente chiamate scaramazze proposte in quegli anni da quasi chiunque volesse offrire un prodotto di costo accessibile.
Bene, oggi grazie ai notevoli progressi nelle tecniche di coltivazione che ha esteso il periodo sino ai sei anni in alcuni casi, è stato possibile fare un enorme miglioramento e di dimensioni nelle perle d’acqua dolce prodotte in Cina.

vecchio mercato delle perle nelle aree di coltivazione

vecchio mercato delle perle nelle aree di coltivazione

Infatti, è ora possibile ottenere di perle di misura nove, dieci, undici, dodici millimetri (in casi eccezionali sin anche ai quattordici e quindici millimetri) che come potete bene immaginare sono di fatto paragonabili alle dimensioni delle mitiche perle South-Sea.

Inoltre, la grande maggioranza di queste perle non sono “gemme” nucleate e sono quindi formate unicamente da pura sostanza madreperla (nacre)!

Si tratta di una rivoluzione davvero straordinaria nel mondo delle perle coltivate imprevedibile persino ai più lungimiranti esperti di settore qualche anno fa.

Ricordo ancora quando a metà degli anni novanta si gridava al miracolo guardando con stupore le prime perle semirotonde da quattro e cinque millimetri in quegli anni presentate nel mercato.

Oggi tutto questo è già il passato e francamente sembra appartenere alla preistoria delle perle.

Eh sì, devo ammettere che la velocità con la quale gli amici dagli occhi a mandorla han positivamente riproposto il mondo delle perle è davvero sorprendente!

Si tratta senz’altro di un ulteriore passo avanti in quella che da sempre io amo definire “la democrazia della perla”.

collana multicolour barocca fresh water

collana multicolour barocca fresh water

Perle a basso prezzo?

E’ vero, molti sono attratti dalle perle d’acqua dolce prevalentemente a causa del loro prezzo solitamente ragionevole specie se confrontato con le più costose “sorelle” d’acqua di mare!

E’ quindi giusto fare chiarezza in merito a quest’aspetto. Il basso prezzo in questo caso non si deve associare alla bassa qualità come probabilmente qualcuno potrebbe sospettare.

Le ragioni principali sono legate ai costi di mano d’opera notevolmente più bassi rispetto agli altri principali paesi produttori (Giappone, Australia, Tahiti) e all’ottima capacità produttiva.

Sintetizzerei principalmente in questi due punti il segreto di un prezzo così competitivo e interessante.

 

Ostrica d'acqua dolce - innesto epitelio

Ostrica d’acqua dolce – innesto epitelio

L’ottimo sviluppo commerciale delle perle d’acqua dolce prodotte in Cina ha spinto molte persone a prendere in considerazione questo tipo di business.

Laghi, fiumi e in molti casi persino i campi di coltivazioni sono, infatti, diventati bacini ove coltivare perle, tutto questo con un conseguente e prevedibile aumento della produzione.
L’anno passato, a causa dell’apprezzamento della moneta locale, alcune aziende hanno cercato di realizzare denaro contante tentando di vendere a prezzi ancor più interessanti il loro stock.
Non si deve sottovalutare l’importanza di altri fattori quali macro controlli della locale polizia fiscale e non ultima la recente recessione che assieme ha senz’altro contribuito a calmierare ancor di più i prezzi.
Recentemente, per ragioni di tutela ambientale, il governo cinese ha limitato in alcune aree le coltivazioni delle  perle .
Alcuni coltivatori di perle che sono finiti con i conti in “rosso” a causa  dell’abbassamento dei prezzi hanno spostato la loro attenzione ad altri prodotti agricoli quali il riso, verdure o pesce, i cui prezzi al contrario sono in veloce aumento.

Come potete ben immaginare questo genere d’informazioni pur essendo di pubblico dominio, non sono sempre visibili a coloro i quali guardano con curiosità e a volte incomprensione ad aumenti e/o diminuzione dei prezzi.

Gli aspetti politici ed economici sono sempre fattori da osservare con grande attenzione se si vogliono cogliere opportunità o eventualmente evitare di comprare in un momento poco adatto!

Le mie aspettative legate alle informazioni di cui godo mi spingono a pensare che la produzione per tutto il 2009 ed anche per il prossimo anno avrà un consistente e costante adeguamento che comporterà un graduale rialzo dei prezzi specie per alcuni diametri di determinate qualità molto richieste.

E’ importantissimo e non dobbiamo assolutamente ignorare che quando parliamo di perle d’acqua dolce, ci riferiamo a una produzione che in termini di volumi cuba circa l’ottanta – novanta % della produzione mondiale delle perle coltivate.

Questo vi lascia immaginare quanto sia vasta e quanto scarto (quindi inutilizzabile a uso gioielleria) ci possa essere.

Di conseguenza, nelle perle di buona qualità solo una parte è rotonda o in prossimità della rotondità e hanno un’ottima lucentezza.

Questi sono fattori che ci devono far comprendere che quando ci troviamo di fronte ad una collana e/ o un gioiello creato con perle di simili caratteristiche non dobbiamo meravigliarci se il prezzo diventa meno accessibile.

 

La rarità ha quindi un suo costo! Sempre.

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

57 Risposte

  1. robyc

    in effetti se fino a pochi anni fa il mio “non plus ultra” in ambito di perle era rappresentato da un filo barocco South Sea di perle Keshi di diametro intorno ai 6-8 mm guardando al mercato di oggi potrei riuscire a soddisfare il mio “bisogno di perle” anche con un filo d’acqua dolce splendidamente barocco come quello della foto, magari un pò più omogeneo nel colore, che non dovrebbe essere necessariamente bianco, anzi, meglio un colore dal crema al purple….ecco lo lascio come letterina a BabboNatale!
    grazie per il post davvero esaustivo, al prossimo

    Rispondi
  2. gabriella

    complimenti per la sua competenza. Sreeono stata due settimane fa a SYDNEY per lavoro,ho visto le perle più belle del mondo,ma dovendo rientrare subito per lavoro,non ho avuto il tempo di andare da un grossista del posto per acquistarle. Se mi tratterà bene, le acquisterò da lei

    Rispondi
  3. gabriella

    complimenti per la sua competenza. Sreeono stata due settimane fa a SYDNEY per lavoro,ho visto le perle più belle del mondo,ma dovendo rientrare subito per lavoro,non ho avuto il tempo di andare da un grossista del posto per acquistarle. Se mi tratterà bene, le acquisterò da lei

    Rispondi
  4. tiziana

    ho vissuto in polinesia e sono sempre stata in contatto con la mia famiglia a papeete. Da un po’ non mi rispondono più al telefono e non riesco a trovare il num. di alcuni parenti a tikehau nelle tuamotu.Ho contattato anche l’ambasciata francese a milano senza alcuno aiuto. Ora le chiedo se lei ha dei contatti a cui chiedere di cercare il num tel di TEVARIA TEMOHE puerava e CECILE di Tikehau io le sarò infinitamente grata Tiziana Maletti

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Tiziana,
      proverò senz’altro a mettermi in contato con alcune persone che vivono nell’area ma non sono in grado di garantirle nulla.
      Sarà mia premura aggiornarla nell’eventualità riuscissi ad avere informazione utili alla sua ricerca.
      a presto
      Adriano

      Rispondi
  5. Bónus de Poker Sem Depósito

    olá, dei uma olhadela o teu espaço online e ponderei tanto,penso que tás a fazer muito bem!
    Vai em frente com o o blog!
    Fiquem bem

    Rispondi
  6. Monica

    Salve,
    complimenti per la Sua competenza, ho imparato molte cose dal Suo sito!
    Sto cercando un filo di perle grigie chiaro (color argento), di diametro 8 mm o 9 mm, lunga 40 cm, ma vorrei la garanzia che non siano tinte e/o trattate in alcun modo. Sono affascinata dai colori naturali delle perle.
    Vorrei sapere se Lei ne ha a disposizione e quali sono i costi.
    Grazie.

    Rispondi
    • Adriano

      Salve Monica,
      grazie per il suo commento e per aver visitato il mio blog.
      Relativamente alla sua richiesta mi contatti pure telefonicamente ai numeri indicati nel blog.
      A presto,

      Adriano

      Rispondi
  7. stefano

    secondo lei e’ fattibile aprire una attivita’ di coltivatore di perle nere avendo un appezzamento di terra con molo privato sull’ isola di taha (polinesia francese, vicino tahiti).
    Quali sono le difficolta’ maggiori per cominciare (anche burocratiche), c’e’ qualcosa di scritto a cui far riferimento per avere un’ idea?
    Saluti
    Stefano

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Stefano, come penso possa facilmente immaginare non è affatto semplice rispondere con precisione alla sua domanda.
      Le ho inviato una mail con la quale le ho indicato quella che a mio parere potrebbe essere la strada più giusta da seguire.
      a presto,
      Adriano

      Rispondi
  8. Alfio

    Ciao Adriano.
    complimenti per il tuo sito, molto interessante.
    Un paio di giorni fa’ aprendo delle ostriche in cucina come faccio tutti i giorni,
    in una di queste ostriche ho trovato una perla, molto piccola, ma con tutte le caratteristiche di una perla come il tuo sito descrive.
    Potresti per favore giusto darmi una direttiva del valore che potrebbe avere una perla del genere. L’ostrica viene dalla francia.
    Grazie.

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Alfio,
      grazie per aver visitato il mio blog dedicato al mondo delle perle ed ai sui innumerevoli amanti.
      Difficile rispondere ad una domanda come la sua.
      Ogni gemma va visionata e valutata tenendo conto delle svariate caratteristiche naturali. Luce, colore, sfericità, aspetto di superficie, diametro e ovviamente qualità della perlagione.
      Trovo poco corretto quindi azzardare il valore d’una gemma senza aver avuto modo di valutarla con attenzione.
      Mi sento di dire che se non si tratta di qualcosa di eccezionale e tenendo conto della sua descrizione non c’è un valore commerciale così interessante.

      Rispondi
  9. Claudio

    buonasera, sono arrivato sul suo sito per caso.
    lo scorso anno sono stato sull’isola di Lombok in Indonesia ed ho acquistato circa 25 perle australiane che ho fatto visionare anche qui in Italia.
    causa ristrettezza economiche sono stato al banco dei pegni e mi hanno risposto che al momento non c’è mercato, vogliono soprattutto oro.
    mi conferma questo?
    le sarei grato se mi risponde via mail
    grazie

    Rispondi
    • Adriano

      Non esiste un prezzo! Esistono tanti prezzi. Sarebbe come chiedere ad un negozio di calzature quanto costa un paio di scarpe non crede? La domanda dev’essere posta in modo differente direi. Se si ha cognizione di alcune aspetti desiderati quali diametro, sfericità e colore si può iniziare ad ipotizzare un prezzo altrimenti è impossibile dare un prezzo. Troppe sono le variabili da considerare.

      Rispondi
  10. patricia

    buon giorno ho una collana di perle vere, vorrei vendere,dove posso portare, e quanto possono costare…grazie buon capodano grazie

    Rispondi
    • Adriano

      Buongiorno Patricia, cosa intende per perle vere? Si tratta di perle naturali o coltivate? Ovviamente non è possibile dare una identificazione di costo senza aver fatto prima un’analisi. Sarebbe come rispondere ad una domanda del tipo ..”quanto costa un paio di scarpe”.. Troppe le variabili come ben può immaginare e quindi impossibile dare risposte senza una valutazione.

      Rispondi
  11. marietta

    ho una colana di 187 picoli perle naturali…vorrei sapere un prezzo anche…informativo,grazie

    Rispondi
    • Adriano

      Buongiorno, cosa intende per perle naturali? Si tratta realmente di perle naturali o coltivate? Ovviamente non è possibile dare una identificazione di costo senza aver fatto prima un’analisi. Sarebbe come rispondere ad una domanda del tipo ..”quanto costa un paio di scarpe”.. Troppe le variabili come può ben immaginare e quindi impossibile dare risposte senza una valutazione. E’ sempre necessario vedere le perle per poter fare un’analisi adeguata.

      Rispondi
  12. Manuel

    Salve volevo farvi una domanda…..mangiando un’ostrica cosa che nn avevo mai fatto prima per poco non mi spaccavo un dente…..si trattava di una perla piccola di colore avorio dalla forma sferica non perfetta…….può valere qualcosa? o a chi posso farla valutare??? Grazie

    Rispondi
    • Adriano

      Buongiorno, interessante sorpresa direi!
      La descrizione del suo accidentale ritrovamento mi porta a due riflessioni. Relativamente alle valutazioni, non si possono e non si devono mai fare se non si ha la perla di fronte. E’ infatti sempre necessario poter fare un’analisi di tutte le caratteristiche per poter dare un valore. Questo genere d’analisi potrebbe avere un costo in certi casi superiori al valore stesso della perla. In termini commerciali, sulla semplice base della sua descrizione, mi permetto di dire che probabilmente non c’è molta strada. Se si fosse trattato d’una scoperta eccezionale probabilmente si, ma questo non mi pare possa esserlo. Se le fa piacere mi mandi una foto della perla, sarà un piacere scrivere un post a riguardo.

      Rispondi
  13. Helena

    Buon giorno,
    dopo un lungo soggiorno in Giappone mi sono portata a casa delle collane di perle, spille di argento con perle. Volevo chiedere se potrebbe indicarmi a chi rivolgersi per valutazione(non lo so il prezzo perche ricevuti come regalo) ed eventuale vendità. Grazie

    Rispondi
  14. Maria Pisani

    possiedi già un girocollo di perle australiane,desidererei acquistare una collana di perle bianche piuttosto lunga.Quali mi consiglia? cosa pensa delle perle cinesi della migliore qualità (tripla A)? La ringrazio

    Rispondi
  15. Rita Mey

    buon giorno, volevo un consiglio. L’altro giorno sono andata in gioielleria per farmi un regalo ma senza idee chiare e senza l’intenzione di comprare perle (che tra l’altro non capisco). Ma mi è stata proposta una collana di perle autentica anni 50 quindi con perle coltivate vere del giappone (quindi di mare) insomma le uniche perle che c’erano ai tempi, prima che prendessero piede quelle di fiume. Ora sono indecisa, secondo lei vale la pena acquistare un prodotto “vecchio”?
    So che le perle potrebbero ammalarsi, quindi…in quel caso mi ritroverei un mucchietto di pietruzze senza valore? ma anche non si ammalassero col tempo si svalutano? in sostanza le perle hanno mercato? e quindi va bene acquistarne di vecchie?

    Rispondi
  16. annamaria

    Buongiorno Sig. Genisi, possiedo una bella collana di perle (esattamente 107 a scalare) color rosa chiaro che pensavo fossero di corallo. L’ho prestata ad una signora per farla valutare e me l’ha riportata dicendo che non vale niente essendo di perle cinesi; un’altra pure l’ha rifiutata perchè le perle, secondo lei, sono dipinte. Può essere vero? La chiusura è in oro e nell’insieme ha un aspetto molto gradevole. Mi può suggerire cosa devo fare? Speravo di realizzare qualcosa perchè quando è stata acquistata costava parecchi soldini. Sono stata imbrogliata allora?
    La ringrazio per i consigli e la saluto cordialmente

    Annamaria

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Annamaria,
      grazie per avermi contattato e per aver visitato il mio blog.
      Decisamente difficile rispondere alle sue domande senza aver la collana di presenza.
      Probabilmente le servirà a poco sapere che il parere delle persone alle quale ha sottoposto la collana non ha nessun tipo di valore e di credibilità.
      Se quanto le hanno riportato corrisponde di fatto a quel che scrive mi sento di dire che la loro professionalità è inesistente e che quindi il loro parere non ha valore.
      Relativamente alla possibilità di realizzare qualcosa dalla vendita della collana le posso già anticipare che non esiste un mercato delle perle usate a differenza dei vari “compro oro” che come saprà sono molto presenti sul territorio.

      Adriano Genisi

      Rispondi
  17. annamaria

    La ringrazio per la subitanea ed esauriente risposta: finora è l’unica persona che mi ha detto quello che doveva dire in poche e sincere parole.
    Cordialmente
    Annamaria

    Rispondi
  18. isabella

    Buongiorno sign.Adriano vorrei sapere quanto puo’ costare un girocollo di perle nere
    Grazie e a presto

    Rispondi
    • Adriano

      Buongiorno e buon inizio d’anno Isabella. Ho bisogno di qualche indicazione in più per poter rispondere alla sua domanda! La invito quindi a contattarmi telefonicamente cosicché io possa darle l’aiuto ed i chiarenti necessari.

      Rispondi
  19. grazia

    Gentilissimo Adriano, dunque, se ho capito bene, volendo vendere una collana di perle coltivate, con chiusura in oro e scheggia di diamante, risalente al 1965 e mai indossata, non si può procedere…non esiste alcun modo? le sarei grata se mi rispondesse anche attraverso email…grazie, la saluto cordialmente e mi complimento per questo interessante blog.

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Grazia, mi spiace ma non credo di poterla aiutare. Erroneamente a quanto si possa credere non esiste un mercato dell’usato nel mondo delle perle al pari di quello dell’oro che di questi tempi è particolarmente attivo.
      Le perle “usate” che possono trovare interesse sono solitamente di caratteristiche molto speciali (perle naturali e/o coltivate di eccezionale rarità).

      Rispondi
    • Adriano

      Conosco le perle Yukiko ma non le Leluna…intendeva forse Miluna?
      Comunque sia la domanda non può aver risposta perché troppo generica.
      Sia Yukiko che Miluna vendono perle di varie provenienze e qualità quindi assolutamente impossibile rispondere.

      Rispondi
  20. Ilaria

    Buongiorno Adriano e complimenti per il suo blog….

    Ho una collana lunga (non girocollo) di perle australiane cerchiate molto molto bella con doppio filo di seta e nodino tra una perla e l’altra.

    Vorrei venderla ma non saprei da che parte girarmi.

    Mi chiedevo se potesse darmi una mano o se avesse qualche contatto in tal senso.

    Grazie mille
    In anticipo,

    Ilaria

    Rispondi
  21. Maria

    E’ ormai da parecchio che ho scoperto il suo sito e seguo il suo blog e volevo complimentarmi e ringraziarla perché grazie alla sua competenza, io già amante delle gemme naturali, mi sono appassionata a quel piccolo miracolo della natura che è la perla.
    Cordiali saluti.

    Rispondi
    • Adriano

      Sono felice d’aver contribuito ad alimentare il suo amore per questa gemma meravigliosa!
      A presto quindi!

      Rispondi
  22. giuseppe canella

    salve ho trovato una perla in vetro bianco , in una zona di epoca roma imperiale , ha un valore ,, grazie ,,

    Rispondi
  23. Johne127

    I went over this site and I conceive you have a lot of wonderful information, bookmarked . geagcggdfgcg

    Rispondi
  24. Monica

    Affascinante il viaggio che mi ha permesso di fare nel mondo delle perle. Rincuorante sapere che se incontro perle a prezzi modici non per questo incontro una burla… Dopo anni di collezionismo in materia di etnico, comincio a sentire un certo richiamo da questa misteriosa meraviglia chiamata perla e rivado con la memoria alle parure delle regine d’Europa, che vantavano fili e fili di splendide perle. Seducente creatura, la perla!!! Grazie

    Rispondi
  25. Monica

    Carissimo Maestro, sempre più spesso sento parlare di perle grezze e semigrezze. Mi potrebbe spiegare cosa significa? Grazie!

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Monica, piacerebbe molto anche a me saperlo! Chi usa per le perle questi termini che son perlopiù utilizzati per le pietre probabilmente ha poche idee e ben confuse. Mi spiace davvero no poter dare una risposta più esaustiva.

      Rispondi
  26. Stefania

    Buon giorno,

    fra qualche giorno parto per la Cina e vorrei comprarmi delle perle, come riconosco se sono vere? Grazie

    Rispondi
  27. Riccardo

    Gentile Adriano,

    Vorrei regalare un filo di perle di buona qualità a mia figlia per i suoi 18 anni.
    Mi sto perdendo tra tutte le diverse informazioni e prezzi qui sul web.

    Ho bisogno di qualcosa che sia davvero di qualità.
    Qui nel suo blog non capisco se lei oltre alla consulenza si occupa anche della vendita.

    In caso affermativo, per favore mi dia qualche informazione.
    Se utile potremo sentorci anche telefonicamente.

    Grazie.
    Riccardo

    Rispondi
  28. Laura

    Buongiorno, sul sito menzionato sopra (tempodisconti.it) si trova in vendita una parure di perle d’acqua dolce semi-baroque (collana, orecchini e bracciale). Il diametro delle perle varia da 7-8 (collana e bracciale) a 6-7 (orecchini). E tutto questo a 20 euro (valore dichiarato 250 euro). C’è da fidarsi? Le perle dovrebbero essere accompagnate da un certificato di autenticità?
    Grazie mille,
    Laura

    Rispondi
    • Adriano

      Salve Laura, la parure in questione mi sento di dire abbia una valore decisamente inferiore ai 250 dichiarati.
      Relativamente al certificato, in quanto gemmologo mi corre l’obbligo di dubitare da chi vende senza un documento che non solo ne certifichi l’autenticità ma che ne descriva in modo analitico le caratteristiche.
      Personalmente rilascio sempre un certificato gemmologico ai miei clienti per qualsiasi tipo d’acquisto.

      Rispondi
  29. Marco

    Buongiorno Adriano,
    Perdona la domanda diretta ed un tantino rozza… ma sarei particolarmente curioso di conoscere il valore approssimativo di una perla naturale [non coltivata!] di circa 9mm e forma abbastanza sferica – ovvero non perfettamente sferica (il che è quasi ovvio, se è naturale davvero… ).
    La perla ha l’età della giovinezza della mia bisnonna (due secoli or sono, ahimè!) 🙂
    Grazie!
    marcop

    Rispondi
    • Adriano

      Buonasera Marco, la domanda è lecita benché mal posta.
      Chiedere quanto costa una perla sulla base dei dati di cui fa menzione corrisponde più o meno a chiedere quanto costa un paio di scarpe misura 41.
      Le scarpe potrebbero avere la stessa misura ma essere di marche e materiali diversi quindi capisce bene che in comune hanno solo il fatto di chiamarsi scarpe e di avere la stessa misura.
      Con le perle la logica è esattamente la stessa!
      Le qualità sono tantissime e diverse e quindi la valutazione passa sempre e soltanto da un esame fatto con le perle in presenza.
      non esiste un esame o una valutazione professionale basata su una descrizione e/o un’immagine fotografica.

      Mi auguro d’averle trasferito il concetto in modo chiaro.

      Cordialmente,

      Adriano Genisi

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata