A volte nei nostri portagioie potrebbero essere celati tesori di cui non siamo a conoscenza.

 

perla naturale

perla naturale

 

Ed è così infatti che è capitato ad un ignaro possessore del gioiello di una delle più grandi perle naturali rotonde mai trovata al mondo!
Il suo valore potrebbe infatti può rendere intorno ai 350.000 €!

 

 

Si miei cari, da non credere..proprio una cifra così alta.

Tutto questo è accaduto quasi per caso durante la verifica di un paio di orecchini in vendita alla casa d’aste Woolley e Wallis a Salisbury (Wiltshire) a sud est di Londra.

Pare infatti che il fortunato cliente non fosse a conoscenza del potenziale valore degli orecchini messi all’asta che per altro custodiva assieme ad altre banali “cianfrusaglie”.

Un’esperta di gioielli della casa d’asta incuriosita dalla dimensione e dalla forma delle perle assemblate negli orecchini si consultò con il capo del dipartimento di gioielleria al Woolley e Wallis il quale le osservò attentamente e le caratteristiche della perlagione lo indussero a credere che una delle due potesse essere una perla naturale.

Intuizione ed esperienza a volte ci regalano emozioni come questa!

 

perla naturale

perla naturale

 

La perla si presentava con una caratura molto importante! Ben 33.147cts  pari a 132,59 grani (antico sistema di peso delle perle).

La forma tondeggiante, superficie liscia, una buona luce ed un attraente colore bianco con leggere sfumature rosé e verdi che ne attribuivano un “oriente” che la arricchiva ulteriormente.

Le fece quindi esaminare in principio a Londra e successivamente da una nota società svizzera specializzata nella certificazione di perle naturali appunto.

I raggi X confermarono trattarsi una grande perla naturale del diametro di ben 17,4 millimetri (33,14 carati).

È comunque molto difficile dire se una perla sia coltivata o naturale solo guardandola!

Non si può mai essere sicuri al 100 per cento, a meno che non venga fatto un esame in laboratorio con i raggi X.

 

 

Questa gemma straordinaria come si può facilmente immaginare ha impiegato tantissimo tempo per arrivare a questa dimensione. L’analisi gemmologica riporta che fu prodotta da un’ostrica Pinctada Maxima (Gold lips) ed ha impiegato 10 anni per crescere in modo naturale.

L’analisi rivelò che solo una delle due perle fosse naturale. Si scoprì infatti che l’altro orecchino conteneva una perla di coltura, quindi prodotta da un’ostrica coltivata in condizioni controllate. A confronto, benché di grandi dimensioni la stima fu di valore molto inferiore (circa 6.000 €).

 

 

I proprietari hanno rilanciato con un valore superiore a quello ipotizzato e come è facile intuire  sono ormai sulla cresta dell’onda!

I potenziali acquirenti in giro per il mondo si affolleranno all’asta del primo Maggio al Woolley e Wallis a Salisbury per cercare di mettere le mani su questo pezzo incredibilmente raro.

Ci sarete anche voi?

A proposito dell'autore

Da 20 anni Adriano Genisi si occupa di selezione, certificazione ed acquisto di perle coltivate nei paesi d’origine. Collabora stabilmente con importanti realtà produttive del settore gioielleria nel ruolo di consulente aziendale per gli acquisti e l’importazione diretta del prodotto.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata