La collana rosario in perle è un meraviglioso ‘gioiello di confine’.

Di confine perché la sua identità religiosa e tradizionale è legata alla moda con il filo rosso dell’eleganza e della ricerca di stile.

E’ in questo momento che si crea un confine magico, che pochi gioielli sanno generare e che permette a chi lo indossa di prendere direzioni diverse: dal classico stile mediterraneo al punk più contemporaneo.

Ma prima di approfondire la linea Rosari in perle desidero raccontarvi una piccola grande storia.

Sono figlio di un papà friulano ed una mamma “sicula”.

Ho quindi imparato a vivere con stimoli culturali molto diversi e credo questo involontario regalo che la vita mi ha riservato abbia influito nel mio piacere di viaggiare alla ricerca di nuove culture da scoprire.

Ho avuto spesso la fortuna di tornare nella meravigliosa Sicilia e l’ultima volta è stato particolarmente piacevole.

Sono infatti stato invitato ad un matrimonio di amici che mi hanno voluto loro ospite.

Si sa, i matrimoni sono spesso occasione di “sfoggio” di gioielli speciali e in quel caso le ospiti presenti hanno saputo stupirmi per eleganza e particolarità dei monili indossati.

In Sicilia c’è una forte tradizione del gioiello e le perle risultano essere particolarmente apprezzate. Uno dei gioielli che più mi ha colpito per semplicità, eleganza e raffinatezza è stato un rosario.

Luminose microperle da 3 millimetri unite a tormaline assemblate in un delicato intreccio di metallo color rosè.

Quel gioiello mi ha fatto riflettere, perché ho sempre fatto riferimento al rosario pensando al classico susseguirsi di piccole perle da sgranare recitando preghiere.

Oggi credo che le rivisitazioni con perle e pietre colorate abbiano un sapore tutto da scoprire, perché sono in grado di definire lo stile con una grazia loro, che non appartiene ad altre tipologie di gioiello.

 

Quando la collana rosario in perle è pura moda

La collana rosario in perle ha uno stretto legame con la moda.

Spesso mi soffermo ad ammirare le ispirazioni di haute couture che hanno impiegato questo gioiello per rafforzare un certo stile, riuscendoci benissimo.

Come non pensare alle collezioni Dolce&Gabbana che, in passato e spesso nelle proposte più recenti, legano il rosario da indossare a tubini fascianti realizzati in pizzi e a veli copricapo neri, che tanto rimandano alla tradizione siciliana.

Sì, perché il rosario in perle da indossare si lega fortemente agli echi mediterranei, è il simbolo religioso ‘prestato’ felicemente alla moda per costruire uno stile caldo e passionale.

La collana rosario in perle come tratto distintivo

Quando ho realizzato la linea Rosari in perle ho pensato alla rivisitazione in chiave quotidiana dell’oggetto religioso, con la forte intenzione di togliere il superfluo e di concentrare la linea di design su un orizzonte minimal.

Il risultato si traduce in una linea di rosari da indossare classici e rivisitati con perle d’acqua dolce, perle giapponesi Akoya e perle Tahiti assemblati in oro o argento unitamente a tormaline o spinelli neri.

Due sono gli indirizzi che la linea rosari da indossare segue. La prima riporta la forma classica del rosario in collier e catene di alto pregio, che si avvicinano nel collo in modo morbido, rivelando la forma propria di questo gioiello.

Fa parte di questa linea un rosario in perle che mantiene la sua intenzione originaria, ovvero di oggetto sacro da impiegare nella preghiera.

 

La seconda linea è un inno al rosario da indossare come lo conosciamo, con la chiara alternanza delle pietre agli elementi metallici, definita da icone religiose come l’effige sacra e la croce pendente.

Il rosario da indossare è, in questo caso, l’accessorio prezioso che rende unica chi lo indossa, che richiama echi mediterranei e tradizionali, che rimanda ad una forza culturale volutamente cercata e indossata.

Non solo, perché ancora una volta il legame con la moda è forte e può manifestarsi nelle donne che amano l’allure rock e punk, il richiamo ad un stile underground che si costruisce con un abbigliamento ricercato e con dettagli di stile.

Pensiamo ancora una volta alle grandi firme e questa volta facciamo un salto in Inghilterra, con l’eccentrica Vivienne Westwood. Sicuramente un abito da lei firmato in tartan a quadri dalla chiara ispirazione punk potrebbe definirsi alla meraviglia con un rosario da indossare così proposto, raffinato nell’essenza, prezioso, e abile nel dimostrare una personalità unica.

Collana rosario in perle…ma non solo!

Chi ricerca la forza stilistica della collana rosario in perle può legarla agli altri elementi della linea Rosari.

Si tratta dei bracciali e degli orecchini realizzati in perle, tormaline o spinelli neri e legati assieme dall’abbraccio del metallo. Anche in questo caso la forma è tradizionale, quindi si tratta si pendenti a filo, che definiscono la linea in modo più scenografico nelle soluzioni con pendente a croce.

La collana rosario destrutturata: perché lo stile va scoperto poco a poco 

Nella linea vi sono i classici elementi come tutti noi li conosciamo, quindi con unione della collana rosario in perle sul collo e discesa del filo che si completa con la classica croce a pendente.

Ma c’è un gioiello che amo e che penso possa rendere felici chi chiede qualcosa di più dalla classica collana rosario in perle.

Si tratta di una collana felicemente destrutturata, perché gli elementi tipici del rosario come l’effige sacra e la croce diventano parte del design, sono un’alternanza inaspettata di pietre e rimandi sacri.

Il risultato è un gioiello originale, disponibile anche nella versione in bracciale, che non dimentica la sua ispirazione ma la rivede, per anime uniche, metropolitane e che non rinunciano ai richiami della forte tradizione italiana.

Ti invito a scoprire la linea Rosari in perle nello shop Genisi Pearls cliccando qui e ti ricordo che per il primo acquisto hai diritto ad uno sconto del 10%!

Ti aspetto.

Adriano Genisi

Adriano Genisi

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata